L’ eco di San Carlo – Domenica 25 Maggio 2014

Scarica la versione pdf premendo qui pdf (627KB)

humilitasL’editoriale
Chi è per me Gesù Cristo?
Il Papa ha rivolto questa domanda nientemeno che ai vescovi italiani: “Chi è per me Gesù Cristo? Come ha segnato la verità della mia storia? Che dice di Lui la mia vita?”. A maggior ragione dobbiamo noi tutti sentirci provocati. “La fede, fratelli, è memoria viva di un incontro. … Le tentazioni vanno dalla tiepidezza, che scade nella mediocrità, alla ricerca di un quieto vivere, … la fretta pastorale, al pari della sua sorellastra, quell’accidia che porta all’insofferenza, quasi tutto fosse soltanto un peso, … accomodarsi nella tristezza. … Se ci allontaniamo di Gesù Cristo, se l’incontro con Lui perde la sua freschezza, finiamo per toccare con mano soltanto la sterilità delle nostre parole e delle nostre iniziative …”. Ognuno di noi può facilmente adeguare alla propria condizione i riferimenti alla figura dei pastori.
Aggiunge il Papa: “Ne siamo convinti: la mancanza o comunque la povertà di comunione costituisce lo scandalo più grande, l’eresia che deturpa il volto del Signore e dilania la sua Chiesa. Nulla giustifica la divisione …”.
Altri stralci. “C’è innanzitutto la famiglia. Oggi … è fortemente penalizzata da una cultura che privilegia i diritti individuali e trasmette una logica del provvisorio. … è la prima cellula di ogni società. Testimoniatene la centralità e la bellezza. Promuovete la vita del concepito come quella dell’anziano. Sostenete i genitori nel difficile ed entusiasmante cammino educativo. E non trascurate di chinarvi con la compassione del samaritano su chi è ferito negli affetti e vede compromesso il proprio progetto di vita”.
“Un altro spazio che oggi non è dato di disertare è la sala d’attesa affollata di disoccupati,…  dove il dramma di chi non sa come portare a casa il pane si incontra con quello di chi non sa come mandare avanti l’azienda. E’ un’emergenza storica: … aiutiamo … sostenendo con ogni forma di solidarietà creativa …”.
“La scialuppa che si deve calare è l’abbraccio accogliente ai migranti …”.
Facciamo quanto ci ha chiesto: “Pregate per me alla vigilia di questo viaggio che mi vede pellegrino ad Amman, Betlemme e Gerusalemme a 50 anni dallo storico incontro tra Papa Paolo VI e il Patriarca Atenagora”.
don Giovanni

PAPAPAROLA DEL PAPA 
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
oggi la Lettura degli Atti degli Apostoli ci fa vedere che anche nella Chiesa delle origini emergono le prime tensioni e i primi dissensi. Nella vita, i conflitti ci sono, il problema è come si affrontano. Fino a quel momento l’unità della comunità cristiana era stata favorita dall’appartenenza ad un’unica etnia, e ad un’unica cultura, quella giudaica. Ma quando il cristianesimo, che per volere di Gesù è destinato a tutti i popoli, si apre all’ambito culturale greco, viene a mancare questa omogeneità e sorgono le prime difficoltà. In quel momento serpeggia il malcontento, ci sono lamentele, corrono voci di favoritismi e disparità di trattamento. Questo succede anche nelle nostre parrocchie! L’aiuto della comunità alle persone disagiate – vedove, orfani e poveri in genere -, sembra privilegiare i cristiani di estrazione ebraica rispetto agli altri. Allora, davanti a questo conflitto, gli Apostoli prendono in mano la situazione: convocano una riunione allargata anche ai discepoli, discutono insieme la questione. Tutti. I problemi infatti non si risolvono facendo finta che non esistano! Ed è bello questo confronto schietto tra i pastori e gli altri fedeli. Si arriva dunque ad una suddivisione dei compiti. Gli Apostoli fanno una proposta che viene accolta da tutti: loro si dedicheranno alla preghiera e al ministero della Parola, mentre sette uomini, i diaconi, provvederanno al servizio delle mense per i poveri. Questi sette non vengono scelti perché esperti in affari, ma in quanto uomini onesti e di buona reputazione, pieni di Spirito Santo e di sapienza; e sono costituiti nel loro servizio mediante l’imposizione delle mani da parte degli Apostoli. E così da quel malcontento, da quella lamentela, da quelle voci di favoritismo e disparità di trattamento, si arriva ad una soluzione. Confrontandoci, discutendo e pregando, così si risolvono i conflitti nella Chiesa. Confrontandoci, discutendo e pregando. Con la certezza che le chiacchiere, le invidie, le gelosie non potranno mai portarci alla concordia, all’armonia o alla pace. Anche lì è stato lo Spirito Santo a coronare questa intesa e questo ci fa capire che quando noi lasciamo allo Spirito Santo la guida, Egli ci porta all’armonia, alla unità e al rispetto dei diversi doni e talenti. Avete capito bene? Niente chiacchiere, niente invidie, niente gelosie! Capito? La Vergine Maria ci aiuti ad essere docili allo Spirito Santo, perché sappiamo stimarci a vicenda e convergere sempre più profondamente nella fede e nella carità, tenendo il cuore aperto alle necessità dei fratelli.
Papa FRANCESCO, ANGELUS, Piazza San Pietro, Domenica 18 maggio 2014)

La Caritas propone (sala parrocchiale, p.za della Chiesa, Novate M., tel. 3295432961):
CENTRO DI ASCOLTO  martedì e venerdì ore 10-12;  giovedì  ore 14.30-17
CENTRO LAVORO         per chi cerca occupazione, per chi offre posti lavoro -> martedì e venerdì ore 10-12;  giovedì  ore 14.30-17 e ore 20

La Parrocchia Propone

  • Oggi, domenica 25 maggio, il gruppo sportivo ricorda Flavio Casada.
  • Il 50° di don Pino Tagliaferri è sospeso perché è stato male e si trova in ospedale.
  • Oggi si incontrano gli educatori dell’oratorio estivo S. Carlo (che devono parlare con don Giovanni). Iscriversi entro l’1 giugno: anche all’uscita dalla chiesa in queste due domeniche.
  • Mese di maggio: martedì 27 messa alle 20.45 in via Alpi 6; mercoledì alle 20.45 rosario in chiesa; venerdì alle 21.15 rosario in via Bollate 75.
  • Mercoledì 28 maggio nel salone di Cascina del Sole alle 21 viene presentato il cammino per i ragazzi da7 a 11 anni: invito i catechisti (obbligati!) e anche i genitori che volessero.
  • Mercoledì 28 maggio ore 21 al bar scuola di comunità gruppo Marzona.
  • Mercoledì 28 maggio ore 21.15 a Molinazzo di Cormano (salone oratorio) c’è un incontro col prof. M. Bersanelli sull’educazione.
  • Giovedì 29 maggio è la festa liturgica dell’Ascensione: messe in S. Carlo alle 8.30 e alle 21 (preceduta dal rosario); all’Oasi ore 7.30; in S. Gervaso e Protaso       ore 18.
  • Giovedì 29 maggio ore 15 salone don Mansueto incontro sanitario per 3aetà.
  • Sabato 31 maggio pellegrinaggio a piedi da Limbiate ore 3.30 (grotta di Lourdes, v.F.lli Cairoli) a Saronno (santuario) con messa alle 8.
  • Sabato 31 maggio la 2a media fa un giro in bici.
  • Sabato 31 maggio si conclude il mese di maggio alle 21 con una processione mariana cittadina: dal parcheggio di inizio di via Piave, per le vie Repubblica, Bertola, Bollate, all’Oasi con la benedizione conclusiva.
  • Domenica 1 giugno in S Famiglia son festeggiati gli 80enni e i 90enni.
  • La Libreria Madonnina propone sabato 7 giugno una visita alla Sacra di S. Michele ore 7.45-20; € 55 pranzo e pullman.
  • L’Unitalsi invita alle giornate di spiritualità a Caravaggio il 4-7 giugno: iscriversi ad Angelo Vaghi 023541159, Walter Eusebio 3394905059.
  • Il 7 giugno c’è il noto pellegrinaggio Macerata-Loreto: è possibile usare un      pullman per il viaggio.


Fondo Diocesano Famiglia Lavoro: fase 2

  • Per sostenere la formazione e la riqualificazione.
  • Microcredito per famiglie in difficoltà o per avvio di micro imprese.
  • Accompagnamento e formazione per fare impresa.
  • Contributi a fondo perso per chi ha perso tutto.
  • Contattare la Caritas locale, p.za della Chiesa, martedì e venerdì ore 10-12; giovedì 14.30-17, telefono 3295432961

Nuovi contributi al fondo: fai la tua donazione ad “Arcidiocesi di Milano”, causale “Fondo Famiglia-Lavoro” (IBAN: IT03Z0351201602000000002405 o CCP: 312272 – vedi anche www.fondofamiglialavoro.it  tel 0258431212)

Il 5 per mille (Codici Fiscali di alcuni enti)
Invitiamo gli interessati a segnalarci eventuali inesattezze

Piccola Fraternità (nostro banco di solidarietà)      97032880151
Associazione sportiva “S. Carlo Humilitas”(nostro oratorio)                    97412160158
Scuola materna Giovanni XXIII, Novate           03574730150
La Tenda onlus, Novate                    97269160152
Banco Alimentare (raccolta alimentari in Italia)                    97075370151
Unitalsi           04900180581
Cooperativa dei fiori, Bresso   04074390156
Associazione Giovanni Testori  12635680155
AVSI  81017180407

Per gli avvisi della settimana vedere gli AVVISI

This entry was posted in Archivio Eco di San Carlo. Bookmark the permalink. Follow any comments here with the RSS feed for this post. Both comments and trackbacks are currently closed.