Eco comune

                                                                                                                                    14 Aprile 2019

scarica il pdf

Buona Santa Pasqua

San Giovanni della Croce, il mistico spagnolo che ha rifondato il Carmelo scrive:
“Io conosco la fonte, scivola, corre:
ma è di notte.
Nella notte oscura di questa vita, io la conosco la fonte, con la fede:
ma è di notte.
Io so che non può esservi cosa più bella che cielo e terra vengano a bervi:
ma è di notte.
Io so che è un abisso senza fondo e che nessuno può passarlo a guado:
ma è di notte.
La sua luce non si scurisce mai e io so che da lei nasce ogni luce:
ma è di notte.
Questa fonte eterna è nascosta in questo pane vivente per darci la vita:
ma è di notte.
Questa fonte viva del mio desiderio in questo pane di vita io la vedo:
ma è di notte.”
Ma il mattino di Pasqua la notte, la notte del dolore e della morte è stata trapassata dalla sfolgorante luce del Crocifisso. Risorto:
“E’ Risorto! Non è qui, come aveva detto…” (Mc. 16, 6-8)
La notte è andata in frantumi.
Io lo so, non più nell’incertezza della notte ma nello splendore e nello stupore del mattino di Pasqua: Il Crocifisso è Risorto!
È questa la segreta speranza e la consolazione certa che ci regala la Pasqua:
“Una tomba è troppo piccola per contenere il mio amore.
Risorgerò”.

Buona Santa Pasqua! A tutti e a ciascuno.

Vi benediciamo

don Vittorio, don Giovanni, don Marcello, don Giuseppe